AFRICA/ZIMBABWE - Arrestato il leader del movimento di protesta, il pastore battista Evan Mawarire,

martedì, 12 luglio 2016 politica   economia  

Evan Mawarire


Harare (Agenzia Fides) - Sta assumendo la forma dei movimenti di protesta visti in azione nelle cosiddette “Rivoluzioni colorate” nell’est dell’Europa e nelle “primavere arabe”, quello organizzato nello Zimbabwe da Evan Mawarire, un pastore battista, che è stato arrestato oggi, 12 luglio.
Il 6 luglio il movimento di Mawarire, chiamato – #ThisFlag ha invitato la popolazione allo sciopero generale per protestare contro la mancanza di servizi pubblici, l’altissimo tasso di disoccupazione (85%), la corruzione dilagante e i ritardi nel pagamento dei salari pubblici.
La presenza dell’hashtag (#) nel simbolo del movimento è indicativo del fatto che esso basa la sua campagna sui social media, come Twitter e Facebook.
Altri movimenti di protesta contro il Presidente Robert Mugabe, al potere dal 1980, sono nati di recente sui social media, come Tajamuka (“Rifiutiamo”, in lingua Shona) che ha organizzato alcune manifestazioni lo scorso mese.
Le condizioni economiche dello Zimbabwe, un Paese un tempo prospero, sono peggiorate nell’ultimo decennio soprattutto da quando Mugabe ha confiscato le terre appartenenti ai discendenti dei coloni europei per assegnarle ai propri sostenitori con criteri clientelari, con il conseguente crollo della produzione.
La siccità che ha colpito la regione ha accentuato le difficoltà economiche mentre la corruzione appare fuori controllo, con la polizia che stabilisce posti di blocco illegali al solo fine di taglieggiare i passanti e gli automobilisti.
Sul piano finanziario infine da anni il Paese sperimenta altissimi tassi d’inflazione. (L.M.) (Agenzia Fides 12/7/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network