ASIA/PAKISTAN - Abdul Sattar Edhi, la carità senza confini: esempio per l'umanità

lunedì, 11 luglio 2016 islam   diritti umani   discriminazione   solidarietà   società civile  

Facebook

Lahore (Agenzia Fides) - "Abdul Sattar Edhi ha mostrato il volto umano del Pakistan. Era un musulmano che ha dedicato tutta la sua vita alla carità e al prossimo, senza alcuna discriminazione. Ha beneficiato anche molti cattolici. Ci ha insegnato che la carità non ha confini e non ha barriere, in nome dell’umanità di ognuno di noi”: lo dice all’Agenzia Fides p. Emmanuel Parvez, parroco a Pansara, cittadina a 25 km da Faisalabad, ricordando il filantropo che in Pakistan è stato paragonato a Madre Teresa di Calcutta. Abdul Sattar Edhi è deceduto l'8 luglio 2016: si tratta di un "eroe nazionale" del Pakistan, impegnato nell'assistenza umanitaria sena alcuna discriminazione, creatore di di una delle più grandi Fondazioni private di assistenza sociale in Pakistan.
“Abdul Sattar Edhi è stato un esempio e un bene per la nazione, e suoi servizi per l'umanità sono stati una pura manifestazione dell'amore di Dio. Il vuoto lasciato da lui non potrà mai essere riempito", recita una nota della Commissione “Giustizia e Pace” dei Vescovi pakistani, firmata dal Direttore nazionale p. Emmanuel Yousaf Mani e dal direttore esecutivo Cecil Chaudhry. La nota, inviata a Fides, esprime le condoglianze per la morte di Abdul Sattar Edhi che, si ricorda “ha lavorato instancabilmente per i poveri e le comunità emarginate”. I servizi di ambulanza garantiti in tutta la nazione dalla Edhi Foundation sono i più efficienti del paese “e continuano a contribuire al bene comune nei momenti di bisogno, in particolare durante gli attacchi terroristici e calamità naturali”. La Commissione “Giustizia e Pace” offre alla Fondazione Edhi “tutta l'assistenza necessaria per svolgere il suo nobile lavoro per l'umanità”. (PA) (Agenzia Fides 11/7/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network