ASIA/TURCHIA - Continua la battaglia legale sulle proprietà del Catholicosato armeno. Atteso il pronunciamento della Corte costituzionale

giovedì, 23 giugno 2016 chiese orientali  

Wikipedia

Antelias (Agenzia Fides) - La causa intentata lo scorso anno da Aram I, Catholicos armeno della Grande Casa di Cilicia, per ottenere la restituzione delle storiche residenze e proprietà appartenute al Catholicosato nella città di Sis, non è stata presa in considerazione dal Ministero della Giustizia turco, ma su di essa si continua a attendere il pronunciamento decsivo della Corte costituzinale turca. Secondo quanto riportato la scorsa settimana dagli organi di comunicazione del Catholicosato, il pronunciamento del Ministero della giustizia che di fatto negava base giuridica alla causa è stato espresso lo scorso 11 maggio. Dopo quell'intervento, la Corte costituzionale ha dato al Catholicossato 15 giorni di tempo per presentare ricorso contro il pronuciamento ministeriale. La squadra giuridica del Catholicosato, lo scorso 26 maggio, ha presentato il suo dossier, in cui le considerazioni addotte dal Ministero della Giustizia vengono smontate come prive di fondamento e viene ribadita la richiesta di restituire le proprietà di Sis allo stesso Catholicosato, che ora attende il pronunziamento definitivo della Corte costituzionale turca
Sis, antica capitale del Regno armeno di Cilicia, corrisponde all'attuale città turca di Kozan. L'intenzione di presentare ricorso, concretizzatasi nell'aprile 2015, era già stata annunciata in più occasioni dal Catholicos di Cilicia tra settembre e ottobre 2014. “Non possiamo rimanere apatici rispetto ai diritti violati della nostra nazione” aveva detto Aram il 19 settembre scorso, a Erevan, in occasione della 5a Conferenza della Diaspora armena. Come già riferito dall'Agenzia Fides (vedi Fides 1/10/2014) lo stesso Catholicos ha già fatto sapere che, se il suo ricorso sarà respinto dalla Corte costituzionale turca, l'appello verrà rivolto alla Corte europea dei diritti dell'uomo.
L'attuale sede del Catholicosato armeno apostolico della Grande Casa di Cilicia si trova a Antelias, in Libano. A Istanbul ha sede il Patriarcato armeno di Costantinopoli, attualmente retto dal Vicario patriarcale armeno Aram Ateshian in vece del Patriarca Mesrob II, colpito da malattia incurabile. (GV) (Agenzia Fides 23/6/2016).


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network