AMERICA/COLOMBIA - “Un vero politico cerca il bene comune” ricorda Mons. Salah Zuleta

mercoledì, 22 giugno 2016 politica   vescovi   sviluppo   ambiente  
Bambini della Guajira

Bambini della Guajira

Guajira (Agenzia Fides) – Un invito ai politici del dipartimento di La Guajira, perché in questi tempi di crisi si uniscano e propongano un unico candidato per le prossime elezioni, dopo l'annullamento delle elezioni precedenti, è venuto dal Vescovo della diocesi di Riohacha, Sua Ecc. Mons. Héctor Ignacio Salah Zuleta. Il Vescovo, incontrando ieri alcuni giornalisti, ha sottolineato che "in questo modo si evita di entrare in una corsa di partiti, che ci coinvolge in una guerra inutile, costosa, e che divide, pur sapendo che l'unica cosa che incoraggia la ricerca di soluzioni efficaci è l'unità sopra la diversità dei partiti".
Secondo la nota pervenuta a Fides da fonti locali, Mons. Salah Zuleta ha aggiunto che nessun partito o candidato sarà in grado di risolvere i gravi problemi de La Guajira, senza il consenso o le alleanze: "Un vero politico sa bene che l'unica ragion d'essere del suo ufficio è la ricerca del bene comune, e questo desiderio supremo deve rimanere sopra le ideologie, i partiti e le controversie".
Le nuove elezioni nel dipartimento di La Guajira, ancora in data da definire, sono dovute al fatto che il 7 giugno 2016 il Consiglio di Stato ha annullato l'elezione di Oneida Pinto a Governatore del dipartimento, per non aver rispettato il periodo di un anno che deve intercorrere, secondo la legge, prima di presentarsi dopo aver ricoperto un’altra carica elettiva.
La Guajira, all'estremo nord della Colombia, sull'oceano Atlantico, alla frontiera con il Venezuela, soffre la siccità da tre anni, con gravi conseguenze sulla sicurezza alimentare e la salute della popolazione. Gruppi ambientalisti segnalano inoltre che le multinazionali di estrazione del carbone hanno monopolizzato l'acqua della zona e la sua distribuzione. Tutto questo fa sì che La Guajira sia il dipartimento colombiano con il più alto indice di povertà (vedi Fides 16/06/2016). Mons. Salah Zuleta ha denunciato in diverse occasioni questa grave situazione (vedi Fides 16/02/2016 e 3/02/2016).
(CE) (Agenzia Fides, 22/06/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network