AFRICA/CONGO RD - Opposizione e società civile a Bruxelles per discutere di come “scongiurare il caos”

mercoledì, 8 giugno 2016 politica  

Giuseppe Dominici

Bruxelles (Agenzia Fides) - Un centinaio di delegati dell’opposizione e della società civile della Repubblica Democratica del Congo si riuniscono a Bruxelles l’8 e il 9 giugno, su invito di Etienne Tshisekedi, leader dell’UPSD (Unione per la Democrazia e il Progresso Sociale), uno dei principali partiti d’opposizione al Presidente Joseph Kabila.
Secondo uno dei responsabili dell’UPSD, lo scopo della riunione è quello di delineare una strategia “per scongiurare il caos”, visto che si allontana la possibilità di tenere le elezioni presidenziali e politiche entro novembre, come previsto dalla Costituzione. Si teme infatti che il Presidente Kabila, forte anche di una sentenza della Corte Costituzionale, miri a prolungare indefinitamente il suo mandato, dato che non può presentarsi alle elezioni per ottenerne un terzo (vedi Fides 25/5/2016).
Il responsabile del partito di Tshisekedi ritiene che la via per uscire dalla crisi è quella del dialogo, come previsto all’accordo quadro di Addis Abeba e la Risoluzione 2277 del Consiglio di Sicurezza dell’ONU (vedi Fides 14/4/2016).
L’opposizione è però divisa sull’incontro nella capitale belga. Alcuni vi vedono una reale possibilità di arrivare ad organizzare le elezioni entro la fine dell’anno; altri invece temono che si tratti di una manovra che alla fine porti al prolungamento del mandato del Presidente Kabila oltre alla sua scadenza. (L.M.) (Agenzia Fides 8/6/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network