ASIA/IRAQ - Il Patriarca caldeo ai musulmani: ci vuole un “Ramadan eccezionale” per contrastare il settarismo

martedì, 7 giugno 2016 islam  

dpshots.com

Baghdad (Agenzia Fides) - “Il mese di Ramadan offre un tempo propizio per il digiuno, la preghiera, per pentirsi e cambiare la mentalità e i comportamenti (metanoia), allo scopo di vivere in pace con se stessi e gli altri”. Contiene già nelle prime riche questa eloquente considerazione la lettera che il Patriarca caldeo Louis Raphael I ha rivolto ai suoi concittadini musulmani, in occasione dell'inizio il mese sacro dei musulmani, particolarmente connotato dalla pratica del digiuno unito alla preghiera.
Nel messaggio, pervenuto all'Agenzia Fides, il Primate della Chiesa caldea esprime i suoi sentimenti di soldarietà e rispetto per tutti gli appartenenti all'Umma di Mohammad, e nelle circostance tragiche vissute dall'Iraq li esorta a vivere un "Ramadan eccezionale", rinnegando ogni forma di settarismo, contribuendo ad una “ cultura della riconciliazione”, promuovendo “valori condivisi di tolleranza, di prossimità e amicizia” e appoggiando in ogni modo possibile una “convivenza pacifica”, basata sul dialogo e il rispetto reciproco. Nella lettera, il Patriarca Louis Raphael esprime anche riconoscenza alle forze armate irachene, e auspica che tutti i territori iracheni siano presto liberati dal controllo dei Jihadisti dello Stato Islamico (Daesh). (GV) m(Agenzia Fides 7/6/2016).


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network