AMERICA/REPUBBLICA DOMINICANA - Mobilitazione pacifica della Chiesa contro la OEA e le sue politiche

martedì, 7 giugno 2016 politica   diritti umani   democrazia  
Repubblica Dominicana sede Assemblea OEA 2016

Repubblica Dominicana sede Assemblea OEA 2016

Santo Domingo (Agenzia Fides) – La 46 Assemblea dell'Organizzazione degli Stati Americani (OEA la sigla in spagnolo) sul tema "Costruzione della capacità istituzionale per lo sviluppo sostenibile in America", che si terrà nel paese dal 13 al 15 di questo mese, vedrà una mobilitazione della Chiesa cattolica locale che ha previsto diverse manifestazioni pacifiche contro questo organismo. La nota inviata a Fides da una fonte locale segnala che, per la Chiesa, la OEA si è lasciata influenzare negli ultimi anni da settori che promuovono l'aborto e sostengono leggi che minacciano la tradizione e il patrimonio del paese, la famiglia e la libertà religiosa.
"L'OEA si augura che il nostro paese firmi accordi che compromettono la nostra libertà come nazione, perché oltre a chiedere cambiamenti nelle nostre leggi, si pretende che la Corte InterAmericana dei diritti dell'uomo abbia autorità sui nostri tribunali" ha detto Sua Ecc. Mons. Amancio Escapa Aparicio, O.C.D. Vescovo ausiliare dell'arcidiocesi di Santo Domingo, dopo la celebrazione della Messa in Cattedrale, domenica scorsa 5 giugno.
Durante la celebrazione giubilare per i sacerdoti, venerdì 3 giugno, alla quale erano presenti quasi tutti sacerdoti dell'arcidiocesi, Mons. Escapa ha annunciato le manifestazioni organizzate, con la raccomandazione di estendere l'invito a tutte le parrocchie della capitale.
Prima dell'inizio dell'Assemblea dell'OEA, in cui si prevede la presenza dei rappresentanti di 35 paesi, l'Arcidiocesi ha programmato una marcia che terminerà di fronte al Centro Congressi del Ministero degli Esteri, proprio dove si terrà la riunione.
(CE) (Agenzia Fides, 07/06/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network