AMERICA/STATI UNITI - I Vescovi preoccupati per le annunciate operazioni per l’espulsione di immigrati centroamericani

venerdì, 27 maggio 2016 rifugiati   vescovi   donne   aree di crisi  
 immigrati centroamericani

immigrati centroamericani

Washington (Agenzia Fides) – Il Presidente della Commissione per le Migrazioni della Conferenza Episcopale degli Stati Uniti (USCCB), Sua Ecc. Mons. Eusebio Elizondo, Vescovo ausiliare di Seattle, ha espresso profonda preoccupazione per le notizie che l'Ufficio immigrazione e frontiere (Immigration and Customs Enforcement -ICE) degli Stati Uniti, inizierà presto, e porterà avanti per un mese, una serie di operazioni volte all’espulsione degli immigrati clandestini. La stessa preoccupazione è stata espressa dall'Arcivescovo di Los Angeles, Mons. José H. Gomez, personalità molto nota per il suo impegno con gli immigrati.
La nota pervenuta a Fides dalla USCCB, segnala che le imminenti operazioni riguarderanno in particolare le madri centroamericane senza documenti e i bambini. "Queste operazioni provocano il panico nelle nostre parrocchie" ha detto Mons. Elizondo. "Nessuna persona, migrante o no, dovrebbe aver paura di lasciare la sua casa per frequentare la chiesa o la scuola. Nessuno dovrebbe temere di essere strappato via dalla sua famiglia e di tornare nel pericolo".
Mons. Elizondo e l'Arcivescovo Gomez ricordano all'Amministrazione attuale e all’ICE che questo tipo di azioni sono la causa per cui le famiglie vivono nella paura costante, cosa contraria ai tanti valori americani e sfida alla dignità donata da Dio ad ogni persona.
(CE) (Agenzia Fides, 27/05/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network