ASIA/INDONESIA - Emergenza nel Paese per lo sfruttamento di minori nelle piantagioni di tabacco

mercoledì, 25 maggio 2016 minori  

Pierre Pouliquin

Giacarta (Agenzia Fides) – Lo sfruttamento di manodopera infantile nelle piantagioni di tabacco continua ad essere una delle emergenze più gravi dell’Indonesia. La denuncia arriva dal rapporto appena pubblicato dall’organizzazione Human Rights Watch (HRW). I minori, alcuni di soli 8 anni di età, sono esposti a nicotina, maneggiano sostanze chimiche tossiche o usano strumenti pericolosi sotto il caldo torrido nelle piantagioni. Durante una indagine sul campo, la responsabile dello studio insieme alla sua equipe, hanno intervistato 132 bambini impegnati nelle piantagioni di quattro provincie indonesiane. La metà dei piccoli hanno riferito di sintomi collegati con l’intossicazione acuta dovuta alla nicotina, assorbita attraverso il contatto con la pelle. L’esposizione ai pesticidi e altre sostante chimiche, collegate con problemi respiratori, cancro o depressione, sono un’altra costante tra i bambini che raccolgono le foglie di tabacco. L’Indonesia è il quinto produttore mondiale di tabacco, con oltre 500 mila piantagioni dove, secondo i dati dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, lavorano oltre 1 milione e mezzo di minori nella fascia di età tra 10 e 17 anni. (AP) (25/5/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network