AMERICA/REPUBBLICA DOMINICANA - Torna la calma a San Pedro, Mons. Ozoria avverte di non pretendere un potere assoluto

giovedì, 19 maggio 2016 politica   elezioni   vescovi  
Sua Ecc. Mons. Francisco Ozoria Acosta

Sua Ecc. Mons. Francisco Ozoria Acosta

San Pedro de Macoris (Agenzia Fides) – Sua Ecc. Mons. Francisco Ozoria Acosta, Vescovo della diocesi di San Pedro de Macoris, ha condannato gli incidenti avvenuti in questi ultimi giorni nella Repubblica Dominicana a causa del nuovo conteggio dei voti per la città di San Pedro de Macorís, dove non c'è ancora un vincitore. In tutto il paese risulta la vittoria del Partito della Liberazione Dominicana del Presidente uscente, Danilo Medina.
Secondo la nota inviata a Fides, Mons. Ozoria Acosta ritiene che il fatto che un partito pretenda di avere tutti i rappresentanti locali in tutto il paese indica che il suo interesse è solo quello di "perpetuarsi". "Dove un gruppo è il solo a dominare, questo sa di ‘dittatura’, poi senza il sostegno popolare, la situazione del paese diventa molto delicata" ha detto parlando alla stampa locale.
Mons. Ozoria Acosta ha inoltre evidenziato la mancanza di una preparazione degli elettori alla consultazione di domenica scorsa e che c'è stato un condizionamento della gente. La Chiesa locale ha comunque lodato la maturità civica dei cittadini che hanno votato in modo pacifico e democratico, ma secondo Mons. Ozoria Acosta, “questa è un'altra cosa”.
(CE) (Agenzia Fides, 19/05/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network