EUROPA/GRECIA - Vaccinazioni contro le malattie prevenibili per oltre 3 mila bambini bloccati alla frontiera

giovedì, 19 maggio 2016 sanità  

Internet

Idomeni (Agenzia Fides) – Nel campo di Idomeni, in Macedonia centrale, 10 mila persone sono ancora bloccate dalla chiusura del confine greco-macedone. Medici Senza Frontiere (MSF), in collaborazione con le autorità nazionali locali, ha avviato una campagna di vaccinazioni per 3.031 bambini del campo per tutelarli dalle malattie prevenibili più comuni dovute alle pessime condizioni di vita cui sono costretti. Nel comunicato inviato all’Agenzia Fides si legge che “alcuni di questi bambini sono nati sul suolo europeo, alcuni sono sfollati da mesi, altri da anni e molti non hanno ricevuto nessuna delle vaccinazioni infantili di routine”. Come conseguenza della chiusura della rotta balcanica e dell’implementazione del trattato UE-Turchia, il campo di Idomeni è diventato il più grande campo rifugiati d’Europa, dove migliaia di persone sono bloccate in condizioni più che precarie, senza un’adeguata assistenza umanitaria, senza accesso a informazioni sul proprio futuro, esposte alla violenza della polizia alla frontiera o dei trafficanti all’interno del campo. (AP) (19/5/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network