AMERICA/COLOMBIA - Riaprire le frontiere per vivere come fratelli: negoziati avanti con qualche inciampo

mercoledì, 18 maggio 2016 politica   aree di crisi   gruppi armati   vescovi  
il Vescovo di Cúcuta, Sua Ecc. Mons. Victor Manuel Ochoa, insieme con il suo omologo a San Cristobal, Mons. Mario del Valle Moronta,

il Vescovo di Cúcuta, Sua Ecc. Mons. Victor Manuel Ochoa, insieme con il suo omologo a San Cristobal, Mons. Mario del Valle Moronta,

Cucuta (Agenzia Fides) – E' stata una brutta sorpresa per il governatore di Norte de Santander (Colombia), William Villamizar, e per il Vescovo di Cúcuta (Colombia), Sua Ecc. Mons. Victor Manuel Ochoa, essere fermati alla frontiera con il Venezuela quando hanno cercato di attraversare il confine lunedì 16 maggio.
Dopo aver atteso in prossimità del ponte internazionale Simon Bolivar, che collega il comune colombiano di Villa del Rosario a quello venezuelano di San Antonio, il governatore della regione ha ricevuto una telefonata dal suo omologo dello stato di Tachira (Venezuela), José Gregorio Vielma Mora, che si è scusato per il blocco e gli ha annunciato la cancellazione della riunione, prevista per il pomeriggio di lunedì 16 nella città di San Cristobal. Lo scopo dell’incontro era mettere a punto una bozza del documento concertato tra i dipartimenti di confine per la riapertura dei ponti internazionali, che proprio questa settimana completano nove mesi di chiusura (vedi Fides 1 e 3/09/2015).
"Il governatore Vielma, mi informa che la Cancelleria ha autorizzato la riunione solo per il prossimo giovedì" ha detto il governatore di Norte de Santander, rispettando la decisione del governo venezuelano, come informa la nota inviata a Fides da Radio Caracol.
Nel frattempo il Vescovo di Cúcuta, Sua Ecc. Mons. Victor Manuel Ochoa, insieme con il suo omologo a San Cristobal, Mons. Mario del Valle Moronta, hanno detto di continuare nel loro lavoro per la coesistenza e il ripristino delle relazioni tra i due paesi: "la vicinanza tra noi è quello che la Chiesa chiede per lavorare come fratelli sulla stessa frontiera ... la riconciliazione, ecco il nostro invito per parlare, per cercare il dialogo e il rispetto dei diritti di tutti" ha affermato il Vescovo colombiano. I due Vescovi si sono incontrati, come era previsto (vedi Fides 12/05/2016), per continuare a lavorare insieme con lo stesso obiettivo.
(CE) (Agenzia Fides, 18/05/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network