AFRICA/BURUNDI - “Kira Mama Plus!” un progetto per ridurre la mortalità neonatale

giovedì, 28 aprile 2016 donne  

CCM

Cibitoke (Agenzia Fides) - In questi ultimi anni il Burundi ha fatto grandi passi avanti nella riduzione della mortalità materna e infantile. Lo stesso non vale per la mortalità neonatale: secondo l’UNICEF ancora 36 bambini su 1000 muoiono nei primi 28 giorni di vita, soprattutto nelle primissime ore dopo la nascita, perché prematuri, sottopeso oppure a causa di complicanze durante il parto o di infezioni. Per far fronte a questo increscioso fenomeno il Comitato Collaborazione Medica (CCM) ha avviato, nel distretto di Cibitoke, nel nord del Burundi, il progetto Kira Mama Plus! che ha l’obiettivo di ridurre la mortalità neonatale attraverso la formazione degli infermieri e delle ostetriche di tutti i punti nascita del distretto.
Per garantire che ogni neonato sia seguito durante il primo mese di vita dopo la nascita, la formazione riguarda anche gli operatori sanitari di comunità e le levatrici tradizionali che, attraverso visite a domicilio, garantiscono cure e assistenza, fuori dai centri di salute. Nell’Ospedale di Cibitoke, da quando i servizi di cura per mamme e bambini sono gratuiti, la percentuale di donne che partorisce in una struttura sanitaria è cresciuta al punto che l'accoglienza e l'offerta di cure di qualità sono uno dei problemi principali. Kira Mama prende il nome del canto burundese che dà il benvenuto alla mamma e al suo piccolino. (AP) (28/4/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network