AFRICA/SUDAFRICA - “Taxi contro il traffico di esseri umani”: iniziava promossa dalla Chiesa cattolica

giovedì, 21 aprile 2016 tratta esseri umani  

Fr Barney praying and blessing Harties’ Taxi Drivers before blessing their Taxis


Johanneburg (Agenzia Fides) - “Taxi contro il traffico di esseri umani”. È l’iniziativa promossa dalla Chiesa cattolica in Sudafrica per sensibilizzare i tassisti a combattere questa piaga umana e sociale. Il progetto è stato presentato in una conferenza di tre giorni, dal 12 al 15 aprile, organizzata dall’Ufficio contro la Tratta degli esseri umani (Counter Trafficking in Persons Office CTIP) della South African Catholic Bishops Conference (SACBC), in collaborazione con i superiori degli istituti religiosi.
“Il traffico di esseri umani, specialmente quello di bambini, è diffuso in Sudafrica” ha detto Suor Melanie O’ Connor, coordinatrice del CTIP. “Non solo esiste il problema del traffico all’interno del Paese ma la maggior parte del traffico di giovani tra i 14 e i 23 anni avviene attraverso i nostri confini da parte di singoli individui e gruppi criminali organizzati”.
Il 14 aprile i tassisti si sono riuniti presso l’Harties Taxi Rank a Hartbeespoort nel comune di Madibeng, nella North West Province, per esprimere solidarietà all’iniziativa promossa dalla Chiesa cattolica. In quell’occasione Suor Melanie ha sottolineato il ruolo che giocano i tassisti nel combattere la tratta degli esseri umani, segnalando alle autorità i trasferimenti sospetti da parte di passeggeri con minori. “Insieme possiamo fare la differenza” ha concluso la religiosa. (L.M.) (Agenzia Fides 21/4/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network