ASIA/NEPAL - A un anno dal sisma, la Caritas si impegna a garantire un futuro alle famiglie colpite

mercoledì, 20 aprile 2016

Caritas Australia

Kathmandu (Agenzia Fides) - A un anno dal sisma che il 25 aprile 2015 ha sconvolto il Nepal, seguito da quello del 12 maggio d'intensità altrettanto forte, sono circa 2,8 milioni (oltre il 10% della popolazione) le persone che necessitano ancora di aiuti umanitari nella nazione, affermano le Nazioni Unite. Le vittime del terremoto furono quasi 9 mila e 22mila i feriti, 500mila le abitazioni distrutte e molte le infrastrutture danneggiate.
Il Nepal è una repubblica federale dal 2008, dopo la monarchia e dieci anni di guerra civile che si è conclusa nel 2006. La Carta costituzionale è stata approvata solo sette mesi fa, mentre il 25% della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà.
Protagonisti della ricostruzione sono numerose associazioni attive da tempo in Nepal, alcune di carattere internazionale come la Caritas, altre locali.
Caritas Nepal, grazia all’aiuto della rete di Caritas Internationalis, ha investito 36,4 milioni di euro in tre anni per aiutare i sopravvissuti al terremoto, puntando soprattutto a fornire abitazioni di buona qualità. Nel corso dell'ultimo anno la Caritas ha aiutato oltre 1,2 milioni di persone in Nepal e nel periodo immediatamente successivo al terremoto, ha consegnato aiuti di emergenza per oltre 70.000 famiglie, per un totale di 700mila persone, operando in 15 distretti colpiti. La Caritas ha investito nella riparazione di quasi 400 scuole, ha dato sovvenzioni per aiutare le persone a riavviare le loro attività, ha offerto supporto medico
P. Silas Bogati, direttore esecutivo di Caritas Nepal, osserva in una nota pervenuta a Fides: "Abbiamo reagito rapidamente al disastro. Ora aiutiamo a plasmare un futuro a fianco dei nostri fratelli e sorelle nepalesi. Costruiamo case antisismiche così la gente si sente al sicuro, aiutiamo i bambini ad andare a scuola, alle famiglie forniamo acqua e sementi, per ripristinare condizioni di vita dignitose". Nell'anniversario del sisma, la Caritas terrà un evento di tre giorni a Kathmandu 25-28 aprile, in cui esaminerà le sfide e e le strategie future, con la partecipazione del Presidente di Caritas Internationalis, il Card. Luis Antonio Tagle. (PA) (Agenzia Fides 20/4/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network