AFRICA/ETIOPIA - Dimissioni del Vicario Apostolico di Harar e nomina del successore

lunedì, 18 aprile 2016

Città del Vaticano (Agenzia Fides) – Il Santo Padre Francesco, in data 16 aprile 2016, ha accettato la rinuncia al governo pastorale del Vicariato Apostolico di Harar (Etiopia) presentata da Sua Ecc. Mons. Woldetensaé Ghebreghiorghis, O.F.M. Cap., in conformità al canone 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico. Il Santo Padre ha nominato Vicario Apostolico di Harar (Etiopia) il Rev.do P. Angelo Pagano, O.F.M. Cap., Parroco e Project Manager della Custodia Cappuccina, in Camerun. Gli è stata assegnata la sede titolare vescovile di Fico.
Il Rev.do P. Angelo Pagano, O.F.M. Cap., è nato il 15 gennaio 1954 ad Asmara (Eritrea), a quel tempo parte dell’Etiopia, da genitori italiani ivi emigrati. Nel 1973, conclusi gli studi primari e secondari, ha ottenuto un diploma in costruzioni. All’età di 19 anni, è rientrato con la famiglia in Italia. A 25 anni è entrato tra i PP. Cappuccini che aveva conosciuto ad Asmara. L’8 settembre 1981 ha emesso i primi voti. Il 25 giugno 1988 è ordinato sacerdote. Subito dopo, su sua richiesta, è stato inviato in Camerun come missionario.
Dopo l’ordinazione ha svolto le seguenti mansioni: Vicario parrocchiale della parrocchia di Shisong, in diocesi di Kumbo (1989-1992); Parroco della medesima Comunità parrocchiale di Shisong (1992-2003); Presidente della Conferenza dei Cappuccini dell’Africa Occidentale (1988-2000); la Delegazione Cappuccina del Camerun è promossa a Custodia ed egli ne diventa il primo Custode (1993-2000); Membro del Consiglio Presbiterale della diocesi di Kumbo (1996-2003); Vice-Provinciale della Vice-Provincia Cappuccina in Etiopia (2003-2009); Superiore della Custodia Cappuccina di Yaoundé, in Camerun (2009-2014). Dal 2015 ad oggi Project Manager della Custodia Cappuccina, in Camerun, e Parroco in Shisong. (SL) (Agenzia Fides 18/04/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network