ASIA/PAKISTAN - I Vescovi: rimuovere i contenuti di odio dall’insegnamento nelle scuole

martedì, 12 aprile 2016 istruzione   chiese locali   minoranze religiose   persecuzioni   islam  

Paolo Affatato

Karachi (Agenzia Fides) – Urge rimuovere i contenuti di odio e i pregiudizi verso le minoranze religiose presenti nei libri di testo scolastici in uso nelle scuole di tutto il paese: è l’appello lanciato dalla Commissione nazionale “Giustizia e Pace” dei Vescovi cattolici del Pakistan, che ha presentato nei giorni scorsi a Karachi un documento, titolato “Sradicare l’intolleranza religiosa attraverso l'istruzione”. Come riferito a Fides, la Commissione nota che, se la società pakistana intende fare progressi e garantire, anche davanti al resto del mondo, che è davvero pacifica, rispettosa dei diritti umani e della dignità di ogni persona, che è una società ispirata e regolata dallo stato di diritto, “la struttura dell'istruzione scolastica deve essere cambiata e i curriculum di studi devono essere modificati”.
Kashif Aslam, uno dei membri della Commissione, ha rivelato che l’organismo dei Vescovi ha studiato e analizzato 70 libri di testo, riportando che il materiale pubblicato nel rapporto è solo il 25% di quanto rilevato nell’analisi. Rispetto ai libri di testo in uso nelle scuole pubbliche della provincia del Punjab, quelli della provincia del Sindh “contengono meno pregiudizi verso le minoranze religiose”, si osserva.
La Commissione auspica e raccomanda un lavoro congiunto tra il Ministero della pubblica istruzione pakistano e organismi della società civile e delle diverse comunità religiose, per intervenire su tali testi e riformarli. Se si vuole realmente sradicare l’intolleranza religiosa, occorre infatti partire dall’istruzione dei giovani e dalla formazione della loro mentalità: da qui – conclude la Commissione – dipende il futuro armonico e pacifico della società pakistana. (PA) (Agenzia Fides 12/4/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network