AMERICA/COLOMBIA - Dimissioni del Vicario Apostolico di Puerto Gaitán e nomina del successore

lunedì, 11 aprile 2016

Città del Vaticano (Agenzia Fides) – Il Santo Padre Francesco, in data 8 aprile 2016, ha accettato
la rinuncia al governo pastorale del Vicariato Apostolico di Puerto Gaitán (Colombia), presentata da Sua Ecc. Mons. Luis Horacio Gómez Gonzáles, in conformità al can. 401 § 2 del Codice di Diritto Canonico. Il Santo Padre ha nominato Vicario Apostolico di Puerto Gaitán (Colombia) il Rev.do Raúl Alfonso Carrillo Martínez, del clero di Zipaquirá, Parroco e Moderatore della Curia. Gli è stata assegnata la sede titolare vescovile di Afufenia.
Il Rev.do Raúl Alfonso Carrillo Martínez è nato il 22 settembre 1964 a Ubaté, Diocesi di Zipaquirá. Ha studiato filosofia e teologia nel Seminario Maggiore San José de Zipaquirá, tra gli anni 1984 e 1990. È stato ordinato sacerdote il 14 maggio 1990, incardinato nella Diocesi di Zipaquirá.
Ha svolto, poi, i seguenti incarichi pastorali ed amministrativi: 1990-1991: Vicario parrocchiale a Nuestra Señora de los Dolores (Zipaquirá); Missionario e Vicario Parrocchiale a Santa Cruz di Mompox (Diocesi di Magangué); 1991-1994: Missionario e Parroco a Santa Cruz (Diocesi di Magangué); 1994-2000: Parroco di Nuestra Señora de Lourdes (Zipaquirá); Delegato diocesano per la Pastorale Missionaria; 2000-2002: Licenza in Teologia Pastorale presso la Pontificia Università Lateranense, in Roma; 2002-2007: Formatore e Economo nel Seminario Maggiore San José de Zipaquirá, Membro del Consiglio diocesano per gli Affari Economici; dal 2008: Parroco di Nuestra Señora de la Asunción (Zipaquirá), Moderatore della Curia, Membro del Consiglio diocesano per gli Affari Economici e Vicario foraneo della Santisima Trinidad.
Il Vicariato Apostolico di Puerto Gaitán è stato eretto nel 1999, ha una superficie di 50.500 kmq e una popolazione di 129.500 abitanti, di cui 82.700 sono cattolici. Ci sono 10 parrocchie, 27 sacerdoti (22 diocesani, 5 religiosi), 3 suore e 6 seminaristi maggiori. (SL) (Agenzia Fides 11/04/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network