AFRICA/ZAMBIA - Come incoraggiare le ragazze a studiare e a sottrarsi ai matrimoni precoci

giovedì, 7 aprile 2016 diritti umani  

CCS Italia

Lusaka (Agenzia Fides) - Lo Zambia ha uno dei tassi di matrimoni precoci più alti al mondo. Oltre 4 donne su 10, tra i 20 e i 24 anni, risultano sposate da quando ne avevano solo 16. Un destino “già deciso” per tante ragazzine, che toglie loro la possibilità di scegliere liberamente. Per fronteggiare il fenomeno, il Centro Cooperazione Sviluppo Onlus (CCS Italia) ha avviato un programma di prevenzione dell’abbandono scolastico delle bambine, che passa proprio attraverso la lotta ai matrimoni precoci e alle gravidanze premature. “L’obiettivo è portare avanti in 2 scuole rurali e in 5 scuole secondarie nella città di Chipata un programma pilota, che coinvolga non solo le allieve, ma anche tutti coloro che le circondano e che ne influenzano il futuro” si legge in una nota inviata a Fides. Al centro del progetto ci sono le ragazze stesse, che attraverso momenti educativi e il coinvolgimento di comitati scolastici, insegnanti e leader comunitari, verranno accompagnate nel processo di acquisizione di un ruolo attivo e consapevole sulle scelte relative alla propria vita. Si tratta di un’attività che vuole offrire possibilità di confronto con modelli positivi di giovani donne che sono riuscite a sottrarsi al circolo vizioso dei matrimoni precoci e incoraggiare le ragazze a completare gli studi e a raggiungere la propria indipendenza. (AP) (7/4/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network