AFRICA/SUD SUDAN - Il Vescovo di Tombura-Yambio chiede la liberazione dell’ex Governatore Bakosoro

venerdì, 1 aprile 2016 vescovi  

foto credit Joseph Nashion/Nyamilepedia

joseph-bangasi-bakosoro

Juba (Agenzia Fides) - “Tutti i cittadini hanno uguali diritti di fronte alla legge ed hanno il diritto di essere portati di fronte ad un tribunale per essere puniti secondo la legge e gli articoli della Costituzione” ha affermato Sua Ecc. Mons. Edward Hiiboro Kussala, Vescovo di Tombura-Yambio, in Sud Sudan, durante un incontro con la stampa nel corso del quale ha chiesto la liberazione dell’ex governatore dello Stato di Western Equatoria, Joseph Bangasi Bakosoro, detenuto senza processo dal 22 dicembre dopo essere stato arrestato dal servizio di sicurezza (National Security Services-NSS).
Mons. Kussala ha sottolineato che per preservare la pace della nazione e per il rispetto dei diritti umani, all’ex governatore deve essere concessa la possibilità di difendersi in una corte di giustizia.
Il Vescovo ha ricordato che il Presidente Salva Kiir ha offerto un’amnistia a tutti coloro che hanno chiesto il perdono e la riconciliazione nell’ambito degli accordi di pace siglati con il suo rivale Riek Machar per porre fine alla guerra civile scoppiata nel dicembre 2013. Non si conoscono le accuse contro Bakosoro e la famiglia afferma che la sua salute dopo mesi di detenzione si sta deteriorando. (L.M.) (Agenzia Fides 1/4/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network