AMERICA/CANADA - Organizzazioni cattoliche: riconosciamo errori e falsità contro i diritti degli aborigeni

giovedì, 31 marzo 2016 diritti umani   indigeni   vescovi   giustizia  
Cattolici in Canada

Cattolici in Canada

Ottawa (Agenzia Fides) – Un "appello a tutti i nostri fratelli e sorelle cattolici” per “camminare insieme alle popolazioni indigene canadesi nella costruzione di una società più giusta, dove i loro doni e quelli di tutte le persone siano rispettati e onorati" è stato lanciato dalle quattro maggiori organizzazioni cattoliche del Canada: la Conferenza episcopale del Canada (CCCB), la Conferenza dei religiosi canadesi (CRC), il Consiglio aborigeno cattolico canadese e l'Organizzazione Cattolica canadese per lo Sviluppo e la Pace.
Due sono i testi formulati, entrambi con la data del 19 marzo 2016, solennità di San Giuseppe, principale patrono del Canada, che intendono dare una risposta cattolica alla cosiddetta "Call to Action 48" della Commissione Verità e Riconciliazione, e ai principi di legge noti come "Dottrina della Discovery" e “terra nullius”.
Nel primo dei due testi, i firmatari cattolici esprimono il loro sostegno alla Dichiarazione delle Nazioni Unite sui Diritti dei Popoli Indigeni, affermando che "il suo spirito può indicare una via d'uscita verso la riconciliazione tra i popoli indigeni e non indigeni in Canada".
Il secondo documento "considera e ripudia concetti e principi illegittimi utilizzati dagli europei per giustificare il sequestro di terreni precedentemente detenuti dalle popolazioni indigene e spesso identificati dai termini della Dottrina della Discovery e terra nullius".
I firmatari affermano: "è il momento giusto per una dichiarazione pubblica in risposta agli errori e alle falsità perpetuate, spesso dai cristiani, durante e dopo la cosiddetta Age of Discovery". Dopo aver esposto i principi che mostrano come questi argomenti legali siano stati utilizzati per impoverire i popoli indigeni, i firmatari ribadiscono gli otto impegni presi nel loro primo documento per camminare insieme alle popolazioni indigene canadesi. Un'appendice fornisce una panoramica storica dello sviluppo dei due concetti giuridici confrontandoli con l'insegnamento cattolico e motivando il loro ripudio.
(CE) (Agenzia Fides, 31/03/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network