AFRICA/BENIN - I Vescovi smentiscono di appoggiare uno dei due candidati al ballottaggio presidenziale

martedì, 15 marzo 2016

Mons. Antoine Ganyé

Cotonou (Agenzia Fides) - “Sorpresi e costernati”. Così i Vescovi del Benin affermano di aver appreso la notizia pubblicata da un quotidiano locale, circa un loro presunto invito ai fedeli di votare per Lionel Zinsou al ballottaggio del 20 marzo per le elezioni presidenziali. Un fatto che è stato seccamente smentito da Sua Ecc. Mons. Antoine Ganyé, Arcivescovo di Cotonou e Presidente della Conferenza Episcopale del Benin, con una dichiarazione da lui stesso letta in pubblico.
“Con il presente comunicato, la Conferenza Episcopale del Benin smentisce formalmente questa informazione. Non ha fatto alcuna dichiarazione del genere” ha affermato Mons. Ganyé, che ha ribadito le indicazioni presentate dai Vescovi nella Lettera pastorale “Elezioni presidenziali sotto lo sguardo di Dio” del gennaio 2016. “La Conferenza Episcopale del Benin- ricorda Mons. Ganyé- invita i figli e le figlie del Benin a votare nella calma e nella pace secondo coscienza illuminata dalla luce di Dio e dall’amor di Patria”.
La Lettera pastorale offre alcune indicazioni per la scelta del candidato, che deve “avere timore di Dio, buone capacità di gestione sociale dei beni pubblici, avere una conoscenza sufficiente delle realtà del Paese, essere un patriota, con un buon livello intellettuale, avente la capacità di vigilare sulla sana applicazione delle leggi”.
Nelle elezioni del 6 marzo, nessuno dei candidati ha raggiunto la maggioranza qualificata per essere eletto al primo turno. I due primi candidati, il Primo Ministro uscente Lionel Zinsou e l’uomo d’affari Patrice Talon, si affronteranno al ballottaggio il 20 marzo. (L.M.) (Agenzia Fides 15/3/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network