ASIA/VIETNAM - I cattolici ricordano p.Matthew Vu Khoi Phung e continuano nel suo impegno sociale

giovedì, 10 marzo 2016 chiese locali   diritti umani   povertà   giustizia  

Photo courtesy of Father Joseph Le Quang Uy

Hanoi (Agenzia Fides) - I fedeli locali ricordano come incoraggiava e consolava, con grande esempio di fede, all'indomani della caduta di Saigon, nel 1975: il Redentorista p. Matthew Vu Khoi Phung è deceduto a 76 anni, il 2 marzo scorso, e tutti lo ricordano come uno di quei preti coraggiosi che ha contribuito a non far spegnere il lucignolo della fede, mentre la Chiesa attraversava tempi bui nel paese. Come Fides apprende dai Redentoristi del Vietnam, si era dedicato ai poveri, agli emarginati e agli oppressi, lavorando per tutta la vita per la giustizia e la pace. Nell'ultima fase della vita era alla guida del monastero Redentorista di Hanoi.
I fedeli lo hanno apprezzato come uomo e religioso dedito a vivere e testimoniare il Vangelo , riportando speranza tra i poveri e le vittime dell'ingiustizia sociale. Anche quando la condizione della Chiesa era critica e molte attività erano vietate, sotto il regime comunista, p. Matthew teneva in segreto incontri sulla Bibbia, sui sacramenti e continuava a fare catechismo per rafforzare la fede dei giovani. Nella sua vita ha avviato numerosi programmi e iniziative sociali per aiutare i bisognosi, tra i quali i migranti e i malati di aids.
Negli ultimi anni si è dedicato all'impegno in difesa dei diritti umani, visitando in carcere diversi attivisti e persone arrestate per motivi politici o religiosi. Al suo funerale, celebrato il 5 marzo ad Hanoi, alla presenza di migliaia di cattolici, i fedeli hanno promesso solennemente di seguire il suo esempio, continuando la sua opera di annunzio evangelico e di impegno sociale. (PA) (Agenzia Fides 10/3/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network