AFRICA/CONGO - “Le elezioni nei nostri Paesi siano giuste e pacifiche”: appello dei Vescovi dell’Africa Centrale

mercoledì, 9 marzo 2016 vescovi   elezioni  



Brazzaville (Agenzia Fides) - “Facciamo appello alla pace, alla concordia e all’unità in occasione delle elezioni presidenziali che si profilano all’orizzonte dei nostri rispettivi Paesi” scrivono i Vescovi dell’Associazione delle Conferenze Episcopali della Regione dell’Africa Centrale (ACERAC che comprende Camerun, Congo Brazzaville, Gabon, Repubblica Centrafricana, Ciad, Guinea Equatoriale) nel messaggio diffuso al termine della riunione del Consiglio permanente, tenutasi di recente a Brazzaville, capitale della Repubblica del Congo.
I Vescovi si rallegrano del sereno svolgimento delle elezioni nella Repubblica Centrafricana e ringraziano Papa Francesco che “ha portato la sua solidarietà e il suo contributo, lo scorso novembre, al ritorno progressivo, a volte difficile, della pace in questo Paese tanto caro dell’Africa Centrale”.
Ma l’avvicinarsi delle elezioni presidenziali negli altri Paesi dell’ACERAC è contrassegnata da “minacce che arrivano dappertutto nel seno della nostra regione; la precarietà conquista terreno con la crisi economica e finanziaria mondiale e a causa di violenze gratuite e inspiegabili”.
“È importante organizzare queste elezioni come si deve, nel rispetto del gioco democratico e delle regole che garantiscono l’equità e l’uguaglianza di possibilità per tutti i partecipanti che aspirano a servire il loro popolo” afferma il messaggio pervenuto a Fides.
Per questo, ricordando l’importanza e la necessità di guardare all’interesse generale e di favorire il bene comune, lanciamo l’appello alla pace, all’unità e alla concordia, a tutto il popolo di Dio e a tutti gli uomini e le donne di buona volontà dell’Africa Centrale, e a non risparmiare gli sforzi perché le elezioni siano giuste e pacifiche” conclude il messaggio. (L.M.) (Agenzia Fides 9/3/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network