AMERICA/CILE - Un progetto innovativo per avere energia pulita e costante nel deserto di Atacama

sabato, 27 febbraio 2016

Santiago (Agenzia Fides) - Un progetto energetico innovativo, recentemente promosso nel nord del Cile, mira a combinare una centrale di pompaggio idraulica, che funzionerà con l’acqua del mare, con un’altra solare fotovoltaica, al fine di garantire una somministrazione di energia pulita e costante nel deserto di Atacama, il più arido del mondo. La comunità di Caleta San Marcos, distante 100 chilometri da Iquique e 1800 a nord di Santiago, sarà l’epicentro del Progetto che si chiama Espejo de Tarapacá. I suoi 300 abitanti lavorano principalmente nel settore dell’estrazione dei prodotti del mare. La centrale funzionerà come un grande accumulatore di energia. Durante il giorno porterà acqua di mare alla cima di una scogliera costiera utilizzando energia solare, accumulandola in cavità naturali ubicate a 600 metri di altitudine. Durante la notte, quando non c’è energia solare disponibile, genererà elettricità lasciando cadere quell’acqua dagli stessi tunnel. In questo modo si avrà energia pulita e costante, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, superando la discontinuità delle energie rinnovabili e non convenzionali. I lavori inizieranno alla fine del 2016 e l’impianto sarà operativo nel 2020. (AP) (27/2/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network