ASIA/IRAQ - Nuova iniziativa dei parlamentari delle minoranze contro la legge sull'islamizzazione dei minori

giovedì, 25 febbraio 2016 discriminazione  

Baghdad (Agenzia Fides) – Nei giorni scorsi, i membri cristiani presenti nell'Assemblea parlamentare dell'Iraq hanno chiesto una maggiore rappresentanza delle minoranze nel governo di tecnici guidato dal Primo Ministro Haider al Abadi, per arginare almeno in parte la marginalizzazione subita da cristiani e da altre minoranze negli ultimi tempi. Lo riferiscono fonti irachene consultate dall'Agenzia Fides. Le stesse fonti informano che lo scorso 21 febbraio i parlamentari rappresentanti delle minoranze hanno inviato al presidente dell'Assemblea parlamentare, il sunnita Salim al Juburi, una richiesta ufficiale di modifica dell'articolo 26 della legge nazionale, che di fatto impone il passaggio automatico alla religione islamica dei minori quando anche uno solo dei due genitori si converte all'islam.
Con tale iniziativa, i parlamentari rapresentanti delle minoranze intendono sollecitare la messa in atto della risoluzione di modifica della legge che l'Assemblea parlamentare aveva adottato a maggioranza già a metà del novembre scorso. La risoluzione aveva ricevuto l'appoggio di 140 parlamentari su 206, ma dopo quel voto non è stata predisposta nessuna modifica del testo di legge contestato. (GV) (Agenzia Fides 25/2/2016).


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network