ASIA/FILIPPINE - Eucaristia è misericordia: incontro dei sacerdoti di Mindanao

martedì, 23 febbraio 2016 chiese locali   anno della misericordia  

Kidapawan City (Agenzia Fides) – E’ l’Eucarestia la fonte di ogni opera pastorale con le famiglie, con i poveri, nella Chiesa e nella società, bisognosa della misericordia del Padre: è la convinzione emersa dall’assemblea di oltre 500 sacerdoti impegnati nelle 21 diocesi dell’isola di Mindanao, riunitisi a Kidapawan per la loro convention annuale, giunta alla 40a edizione. Come appreso da Fides, ai preti di Mindanao, che hanno dato all’incontro, tenutosi nei giorni scorsi, un carattere Giubilare, si è rivolto il Card. Orlando Quevedo, Arcivescovo di Cotabato, che ha rimarcato come “l’Eucaristia costituisca il nutrimento per le famiglie che sono affidate alla cura pastorale dei sacerdoti diocesani nelle loro parrocchie e comunità ecclesiali”. E’ il Sacramento che consente di donare la grazia e la misericordia di Dio a tutti coloro che sono feriti nella società, ai poveri, ai sofferenti, ai profughi: questo è l’alimento che, dunque, non può mancare accanto agli aiuti di carità.
Il Cardinale ha chiesto ai sacerdoti di restare sempre fedeli al loro dovere sacerdotale e a non celebrare l'Eucaristia come “una routine”, rimanendo “fedeli alla loro vocazione” e a giovarsi dei programmi di formazione permanente offerti dalla Conferenza episcopale delle Filippine.
Tra le figure che possono ispirare il clero di Mindanao, vi è il gesuita italiano p Francesco Palliola, di cui è stato avviato il processo diocesano per la beatificazione a Dipolog, sull’isola di Mindanao. Il prete, inviato con una missione di 40 gesuiti nelle Filippine, servì il Vangelo sull’isola e fu martirizzato a 35 anni a Ponot, ora cittadina Jose S. Dalman, il 29 gennaio 1648. (PA) (Agenzia Fides 23/2/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network