AMERICA/MESSICO - Due nuovi ostelli per i migranti per la visita del Papa, nell’Anno della Misericordia

lunedì, 15 febbraio 2016 chiese locali   diritti umani  

radiovaticana.va

San Cristóbal de Las Casas (Agenzia Fides) – “In occasione della visita del Papa a San Cristóbal de Las Casas, nell'Anno della Misericordia, costruiremo due ostelli per i migranti, dal momento che non si ferma il passaggio di quanti, provenienti da varie parti del sud, soprattutto Honduras, El Salvador e Guatemala, cercano di raggiungere gli Stati Uniti, rischiando la vita”. E’ quanto annuncia Sua Ecc. Mons. Felipe Arizmendi Esquivel, Vescovo di San Cristóbal de Las Casas, dove oggi, 15 febbraio, Papa Francesco celebrerà la Messa con le comunità indigene del Chiapas.
Nel testo del comunicato, pervenuto a Fides, il Vescovo sottolinea che i migranti “sono soggetti a estorsioni, rapine, stupri, inganni, sequestri e ogni tipo di abuso”, di fronte a questo “non possiamo rimanere indifferenti e la nostra pastorale dell'immigrazione ha aumentato i suoi servizi”. Nella nostra diocesi, prosegue Mons. Arizmendi Esquivel, abbiamo tre ostelli per i migranti: a Palenque, Comitan e San Cristobal. “Tuttavia abbiamo urgente bisogno di costruire altri due, a Frontera Comalapa e a Salto de Agua, perché in questi luoghi arrivano e passano centinaia di loro, e vogliamo offrire un posto dove riposare, mangiare, lavarsi, lavare i vestiti, dormire e quindi continuare la strada. In diversi casi offriamo assistenza legale e un sostegno economico”.
Nella diocesi è stata fatta una colletta per costruire i due nuovi ostelli, ed il ricavato verrà consegnato al Papa durante la Messa che celebrerà oggi a San Cristobal. “Il Papa non porterà a Roma queste offferte – spiega il Vescovo -, che presentiamo come offerta della comunità per i poveri, in questo caso per i migranti. Il Papa ha trovato molto bella l’iniziativa in questo Anno della Misericordia, perché ciò che desidera promuovere è l’essere misericordiosi, soprattutto con coloro che soffrono, come i migranti”. (SL) (Agenzia Fides 15/2/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network