AFRICA/NIGER - “Votiamo in piena libertà, senza condizionamenti etnici o settari” esorta l’Arcivescovo di Niamey

mercoledì, 10 febbraio 2016 vescovi   elezioni  

Niamey (Agenzia Fides) - “Durante il tempo di quaresima si terranno le elezioni nel nostro Paese. Come elettori, militanti o candidati, dobbiamo avere a cuore di mettere al primo posto la verità, laddove la frode sembra trionfare, e il rispetto della voce degli altri laddove è imbavagliata” scrive Sua Ecc. Mons. Laurent Lompo, Arcivescovo di Niamey, nella lettera pastorale per l’inizio della quaresima, pervenuta a Fides.
“La nostra scelta politica sarà fatta in coscienza e in tutta libertà, lontano da ogni spirito settario, clanico, etnico e regionalista” esorta l’Arcivescovo. “Come cristiani cattolici abbiamo il dovere di prendere parte al futuro del nostro Paese con un voto maturato nella riflessione, nella preghiera senza lasciarci manipolare dagli agitatori di slogan”.
“L’impegno civile è una dinamica dove si esercita la misericordia” sottolinea Mons. Lompo che ricordando le parole di Papa Francesco “la misericordia è il pilastro della Chiesa”, conclude: “Che questo tempo quaresimale sia dunque il momento di prendere coscienza della misericordia di Dio della quale siamo i beneficiari e di esercitarla a nostra volta presso coloro che sono in attesa di accoglierla”.
Le elezioni generali in Niger si terranno domenica 21 febbraio. Gli elettori sono chiamati ad eleggere il Presidente e a rinnovare l’Assemblea Nazionale. Il Presidente viene eletto con votazione a doppio turno. Se nessuno dei candidati verrà eletto al primo turno, il ballottaggio si terrà il 20 marzo. (L.M.) (Agenzia Fides 10/2/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network