AMERICA/STATI UNITI - Rimosso il mega cartello per la visita del Papa “Le vite degli immigrati sono importanti”

mercoledì, 10 febbraio 2016 rifugiati   aree di crisi   violenza  
Rete di Frontiera per i Diritti Umani, insieme alla Chiesa cattolica, è impegnato da diversi anni ad assistere i migranti

Rete di Frontiera per i Diritti Umani, insieme alla Chiesa cattolica, è impegnato da diversi anni ad assistere i migranti

El Paso (Agenzia Fides) – "La Rete di Frontiera per i Diritti Umani e i residenti della zona di frontiera sono profondamente delusi per la decisione presa dalla International Boundary and Water Commission di rimuovere il mega-cartello ‘#Immigrant Lives Matter’ collocato da alcuni membri della comunità su questo lato del confine tra Stati Uniti e Messico, proprio di fronte al luogo dove Papa Francsco celebrerà la Messa il 17 febbraio" (vedi Fides 8/02/2016), così si legge nel comunicato di questo gruppo.
"La decisione è chiaramente di sopprimere la libertà di parola e quindi violare il nostro primo emendamento proprio della Costituzione degli Stati Uniti. La Rete di Frontiera per i Diritti Umani disapprova le azioni intraprese finora da questo ente, e chiede che sia considerato il fatto che la nostra organizzazione abbia sempre seguito i protocolli stabiliti localmente e abbia ottenuto i permessi necessari per affiggere il cartello, proprio come abbiamo fatto in passato" continua il testo inviato a Fides. Per reclamare il diritto alla libertà di parola, si terrà una conferenza stampa oggi alle 12 (ora locale) a Chamizal Park, dove decine di residenti si riuniranno per riportare il mega-cartello.
Il gruppo umanitario Rete di Frontiera per i Diritti Umani, insieme alla Chiesa cattolica, è impegnato da diversi anni ad assistere i migranti che arrivano negli Stati Uniti dal Centro America.
(CE) (Agenzia Fides, 10/02/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network