AMERICA/BRASILE - “Non creare il panico, insieme saremo in grado di battere le malattie” esortano i Vescovi

venerdì, 5 febbraio 2016 aree di crisi   conferenze episcopali   cooperazione   catastrofi naturali  
L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato un allarme globale

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato un allarme globale

Brasilia (Agenzia Fides) – "Con un grande sforzo collettivo, che coinvolga tutti i settori della società, saremo in grado di battere queste malattie che colpiscono senza distinzione tutta la popolazione brasiliana": così si legge nel messaggio del Consiglio Pastorale Episcopale della Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile (CNBB), pubblicato dalla sua Presidenza ieri, 4 febbraio. Nel testo, pervenuto a Fides, la CNBB invita tutta la Chiesa in Brasile a proseguire e intensificare la lotta contro la zanzara aedes aegyti, che trasmette la dengue, il virus zika e la chikungunya.
Attestata la probabile connessione con casi di microcefalia, la CNBB ammonisce che le informazioni su questa malattia "non dovrebbero portare al panico". Inoltre sottolinea che una situazione del genere "non giustifica il sostegno all'aborto per i casi di microcefalia, come, purtroppo, propongono alcuni gruppi che si organizzano per portare la questione alla Corte Suprema Federale".
L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato un allarme globale sulla diffusione del virus zika (vedi Fides 29/01/2016). Il Brasile è il paese che finora presenta il maggior numero di casi. Il governo ha mobilitato l'esercito e, secondo le ultime notizie, il Ministero della Salute ha comunicato che sono stati registrati 404 casi di bambini nati con microcefalia.
(CE) (Agenzia Fides, 05/02/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network