AMERICA/COLOMBIA - Mons. Castro Quiroga: “le FARC devono consegnare le armi se vogliono veramente la pace”

giovedì, 28 gennaio 2016 vescovi   violenza   politica  
Mons. Castro Quiroga

Mons. Castro Quiroga

Bogotà (Agenzia Fides) – L'Arcivescovo di Tunja e Presidente della Conferenza Episcopale Colombiana, Sua Ecc. Mons. Luis Augusto Castro Quiroga, ha espresso l’auspicio che le FARC consegnino le armi e ha aggiunto che le devono distruggere tutte se vogliono far parte di un autentico processo politico. Mons. Castro Quiroga ha spiegato: "Se le FARC consegnano le armi può sembrare una cosa importante, semplicemente perché non si può avere un movimento politico armato, cosa che le FARC sono sempre state, quindi il segno più grande che devono dare è proprio questo, fare un passo nella direzione opposta se vogliono veramente la pace".
Mons. Castro Quiroga ha aggiunto: "Da nessuna parte, in un paese democratico, si può pensare di fare politica difendendo i propri punti di vista con le armi, cosa che di democrazia non ha nulla. Quindi è molto importante consegnare le armi oppure fare in modo di distruggerle o fare in altro modo, ma certo non continuare ad averle".
Il Presidente della Conferenza Episcopale ha fatto queste dichiarazioni dopo la conferenza stampa convocata ieri per annunciare la prossima visita pastorale di Papa Francesco in Colombia per il primo semestre del 2017. "L'intenzione primaria di questo incontro è confermare la visita, ma allo stesso tempo chiarire a tutti che non c'è nessuna agenda o programma, non è stato stabilito dove andrà il Santo Padre: lo dico per le notizie diffuse in qualche città della Colombia per iniziare i preparativi" ha detto.
"Il Papa vuole incontrare il maggior numero possibile di colombiani, quindi non si può pretendere di farlo andare in un santuario o in una chiesa, per quanto importante sia" ha ribadito Mons. Castro Quiroga, che ha concluso: "Il Santo Padre segue il processo di pace ed è interessato a come evitare le punizioni del carcere e sostiene una giustizia di transizione".
(CE) (Agenzia Fides, 28/01/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network