AMERICA/MESSICO - “Non si può parlare di tanti milioni quando il nostro popolo è povero”: Mons. Armendáriz Jiménez sui finanziamenti ai partiti

lunedì, 25 gennaio 2016 politica   vescovi   povertà  
Messico - finanziamenti ai partiti

laopcion.com.mx/

Messico - finanziamenti ai partiti

Querétaro (Agenzia Fides) – "Vale la pena fare una lista di ciò che si può fare con tutti questi soldi... Data l'abbondanza di denaro, credo che dobbiamo esigere dei servizi laddove non ci sono, si devono esigere centri di salute dove mancano, si devono anche assistere quanti vogliono un lavoro, penso che si possono fare molte cose e dare la priorità alla povertà. Non si può parlare di tanti milioni quando il nostro popolo è povero". Così si è espresso Sua Ecc. Mons. Faustino Armendáriz Jiménez, Vescovo di Querétaro dopo la celebrazione della giornata dei comunicatori, durante un colloquio con i giornalisti locali ieri, domenica 24 gennaio.
Il Vescovo ha risposto ad una domanda riguardante l’ingente quantità di denaro che dovranno ricevere i partiti politici in questo anno, che non è di campagna elettorale: la cifra si aggira intorno ai 60 milioni di pesos messicani (circa 3 milioni di euro), cosa che desta scandalo nell’opinione pubblica. Mons. Armendáriz Jiménez ha commentato che "tali risorse potrebbero essere destinate al sociale, perché sappiamo che manca ancora molto per le elezioni del 2018".
I partiti politici messicani ottengono i fondi per le loro attività principalmente attraverso finanziamenti pubblici, anche se la legge prevede anche la possibilità di finanziamenti privati. Il finanziamento pubblico ricevuto dai partiti politici è percepito come esageratamente alto dai gruppi della società messicana. L'opinione pubblica concorda sulla necessità di diminuire il costo delle campagne elettorali.
(CE) (Agenzia Fides, 25/01/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network