ASIA/PAKISTAN - Cristiani e musulmani: il Natale come “seme di pace”

martedì, 5 gennaio 2016 dialogo   minoranze religiose   chiese locali  

Lahore (Agenzia Fides) – Un incontro interreligioso, in cui parlare, celebrare, confrontarsi sul tema del Natale a partire dalla Bibbia e dal Corano: è stata la proficua iniziativa organizzata dal Consiglio per il dialogo interreligioso hanno organizzato una celebrazione interreligiosa a Lahore. Il programma è stato organizzato dal coordinatore del consiglio P. Francis Nadeem e ha visto la partecipazione del ministro per gli Affari delle minoranze e dei diritti umani del governo del Punjab, il cattolico Khalil Tahir Sindhu, accanto a numerosi altri leader religiosi cristiani e musulmani.
I presenti hanno condiviso preghiere e letture tratte dalla Bibbia e dal Corano, tenendo in mano candele accese, mentre il coro della Chiesa di Santa Maria ha proposto canti natalizi. Alla tavola rotonda seguita, i presenti hanno rimarcato che “il Natale riporta in Pakistan l’urgenza della dell'armonia interreligiosa, un disperato bisogno del momento presente”. “Il mondo intero e soprattutto il Pakistan – si è detto – sta affrontando il terrorismo e c'è spargimento di sangue ovunque. E’ compito di cristiani e musulmani promuovere la pace e l'armonia interreligiosa in modo che la pace possa prevalere nel mondo”. Il frate francescano cappuccino p. Francis Nadeem, ringraziando i leader presenti, ha auspicato “l’eliminazione di ogni tipo di discriminazione e di odio dalle famiglie, dalla società e dalla intera nazione pakistana per far crescere i semi della pace, tolleranza e armonia”. (PY- PA) (Agenzia Fides 5/1/2015)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network