AMERICA/VENEZUELA - La gente crede nel cambiamento sociale: il Vescovo Peña Rojas alla festa di San Benedetto

mercoledì, 30 dicembre 2015 evangelizzazione   vescovi   sviluppo  
Festa di San Benedetto Menasseri a Maracaibo

Festa di San Benedetto Menasseri a Maracaibo

Sucre (Agenzia Fides) – Migliaia di fedeli provenienti di tutta la regione di Zulia, in Venezuela,
si sono riuniti presso il Santuario che si trova nel comune di Sucre dedicato a San Benedetto Menasseri, detto anche Benedetto da San Fratello (dal luogo dove nacque, in Italia) e in Sudamerica “Benedetto il Moro”, per celebrarne la festa. Il Vescovo della diocesi di El Vigia-San Carlos del Zulia, Sua Ecc. Mons. Juan de Dios Peña Rojas, che ha celebrato la Messa il 28 dicembre, ha sottolineato il privilegio della zona PanAmericana, l'unica dove convergono le culture Zulia e andine. Ha inoltre affermato che la festa di San Benedetto si lega al Natale, perché invita tutte le famiglie, residenti e ospiti, a confermare la fede e la devozione a Dio attraverso l'esempio del Santo Nero.
Riferendosi poi alla tradizione di danzare per un giorno intero in onore del Santo, il Vescovo ha sottolineato che la celebrazione della festa va ben oltre la danza, il suo vero significato è di imparare dal suo esempio e di vivere quei valori che l'hanno reso gradito al cospetto di Dio. Mons. Juan de Dios Peña Rojas ha anche confidato che, nonostante la difficile situazione che attraversa il Venezuela, ha percepito nelle zone da lui visitate un clima di speranza: "La gente ha celebrato il Natale con fede e crede nel cambiamento sociale".
La devozione a San Benedetto da San Fratello (1524-1589) viene celebrata in Sudamerica soprattutto in Brasile, in Colombia e in Venezuela, nella regione chiamata Zulia, dove le celebrazioni vanno dal 27 dicembre al 6 gennaio, e sono molto sentite dalle comunità di colore. Il Santo è infatti riconosciuto come protettore delle persone di colore, essendo nato da genitori africani schiavi che era stati condotti in Italia. I festeggiamenti hanno il massimo splendore nella zona meridionale del lago Maracaibo, e sono tipici delle culture africane di Togo, Benin, Nigeria e Angola, con musiche, balli e dimostrazioni di forza.
(CE) (Agenzia Fides, 30/12/2015)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network