OCEANIA/AUSTRALIA - Il dolore dei Vescovi australiani, che elogiano “uno dei più grandi Pastori della storia della Chiesa”

lunedì, 4 aprile 2005

Canberra (Agenzia Fides) - Mentre le chiese australiane sono gremite e i fedeli sono riuniti in intensa e commossa preghiera, i Vescovi australiani hanno espresso dolore e tristezza. a nome di tutta la comunità cattolica, ricordando Giovanni Paolo II come Pastore straordinario.
L’Arcivescovo di Canberra-Goulbourn, Mons Francis Carrol, Presidente della Conferenza Episcopale Australiana ha detto a Fides che “il Papa ha lasciato una importantissima eredità, specialmente per come sono cambiati i rapporti con il blocco comunista”, mentre il Card. George Pell di Sydney lo ha definito “uno dei più grandi Pastori della storia, che ha finito la sua vita così come l’aveva cominciata, con fede, coraggio e amore”.
Mons. Philip Wilson, Vescovo di Adelaide, ha detto che il Papa “sarà onorato come un umile leader che ha continuamente ricordato al mondo la bellezza dell’umanità”, mentre Mons. Michael Malone, Vescovo di Maitland-Newcastle, ha detto che “il Papa è riuscito a influenzare la politica internazionale nella nostra epoca, dando un esempio di integrità morale e spirituale”. Secondo Mons. Kevin Maning, Vescovo di Parramatta, “il Papa vivrà nella mente dei fedeli come campione di verità e libertà, un grande pensatore, leader morale, pieno di amore verso Dio e il prossimo”.
(PA) (Agenzia Fides 4/4/2005 righe 19 parole 195)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network