ASIA/COREA DEL NORD - La siccità mette a rischio la vita di molti bambini

venerdì, 10 luglio 2015

Pyongyang (Agenzia Fides) – I bambini nord coreani sono la fascia di popolazione che sta maggiormente subendo le conseguenze della siccità che sta colpendo alcune zone del Paese e molti altri potrebbero essere in serio pericolo di denutrizione e malattie. La preoccupazione per l’impatto della siccità aumenta a causa del già carente stato nutrizionale di molti piccoli con difese immunitarie precarie per poter far fronte alle malattie trasmesse dall’acqua contaminata. I dati diffusi dalle agenzie umanitarie e dal Governo mostrano che le tre provincie di Hwanghae del Nord, Hamgyong del Sud e Hwanghae del Sud sono le più gravemente colpite dal calo delle piogge. Durante il primo semestre del 2015, i casi di diarrea sono aumentati del 71% a Hwanghae del Nord, 34% a Hamgyong del Sud e 140% a Hwanghae del Sud. La mancanza di precipitazioni limita l’accesso all’acqua potabile e di conseguenza al rispetto delle norme igieniche, mettendo a rischio la vita dei più piccoli. L’incidenza della diarrea, causa principale di mortalità tra i piccoli a livello mondiale, è seriamente aumentata nei primi mesi del 2015 nelle provincie colpite. Secondo uno studio realizzato nel 2012, in un quarto dei bambini nordcoreani si registravano sintomi di denutrizione cronica. Molte delle province colpite dalla siccità sono una fonte primaria di colture alimentari di base in Corea del Nord. (AP) (10/7/2015 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network