EUROPA/ITALIA - Consiglio permanente Cei: momento di preghiera per i martiri, missionari e laici, di questi tempi

martedì, 24 marzo 2015

Roma (Agenzia Fides) – “Noi Vescovi del Consiglio Permanente, domani faremo un momento particolare di preghiera proprio per i martiri, missionari e laici, di questi tempi: a tutti loro vogliamo far sentire la vicinanza dell’amore nostro e delle nostre comunità, nonché la commossa gratitudine per l’esempio di intrepida fede. Il sangue dei martiri è seme di nuovi cristiani!” Sono le parole pronunciate dal Card. Angelo Bagnasco, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana (Cei) ieri pomeriggio, 23 marzo, nella sua prolusione all’apertura dei lavori del Consiglio Permanente della Cei.
Il Cardinale ha dedicato una parte considerevole del suo discorso al tema della persecuzione dei cristiani: “Non possiamo non rimanere dolorosamente attoniti di fronte alla persecuzione contro i cristiani che cresce e si incrudelisce. Il mondo della fede, del buon senso comune, il mondo dell’umano, rimane sconcertato e percosso”. Interrogandosi sui motivi di tale persecuzione, ha affermato: “La ragione, prima ancora che le fedi, non può non condannare tanta barbara e studiata crudeltà contro le minoranze e in particolare contro i cristiani solo perché cristiani. E non può non condannare strategie folli e sanguinarie che portano indietro l’orologio della storia. La religione non può mai essere impugnata per uccidere o fare violenza: invocare il nome di Dio per tagliare le gole è una bestemmia che grida al cospetto del cielo e della terra.” Infine ha sottolineato: “Mentre resta urgente la responsabilità di assicurare i diritti della libertà religiosa nel mondo, ancora una volta esortiamo l’Europa a un serio esame di coscienza sul fenomeno di occidentali che si arruolano negli squadroni della morte”. (SL) (Agenzia Fides 24/3/2015)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network