http://www.fides.org

News

2014-07-22

ASIA/VIETNAM - “Il Relatore speciale Onu sulla libertà religiosa abbia pieno accesso a tutte le comunità”

Hanoi (Agenzia Fides) – Il Relatore speciale delle Nazioni Unite sulla libertà di religione, Heiner Bielefeldt, in visita in Vietnam dal 21 al 31 luglio, “abbia accesso completo a tutte le parti del paese e incontri tutte le comunità religiose”: è quanto chiedono Ong e associazioni e attivisti per i diritti umani come “Christian Solidarity Worldwide” (CSW). In una nota inviata a Fides, l’Ong ricorda critiche e preoccupazioni sollevate dal nuovo decreto che disciplina gli affari religiosi, il cosiddetto “Decreto 92”, che lascia poteri piuttosto arbitrari ai funzionari governativi.
Il Relatore speciale visita un paese per conoscere meglio la situazione locale, riguardo alla promozione e tutela della libertà di religione, agli ostacoli al godimento di tale diritto. La visita di Bielefeldt prevede incontri con vari funzionari del governo e delle autorità locali, nonché con rappresentanti delle comunità religiose e organizzazioni della società civile. Al termine della visita, Bielefeldt terrà una conferenza pubblica ad Hanoi, il 31 luglio, e presenterà una relazione contenente le sue conclusioni e raccomandazioni al Consiglio Onu per i diritti umani nel 2015.
Secondo una ricerca compiuta da CSW, nel 2013 e nel 2014 le violazioni della libertà religiosa e gli abusi sulle comunità religiose in Vietnam includono molestie, intimidazioni e monitoraggio intrusivo, arresti, torture e uccisioni extragiudiziali. Le vittime sono sia i “neo convertiti”, sia membri di comunità religiose di antica tradizione, come protestanti, cattolici, buddisti Hoa Hao, musulmani, altri buddisti, seguaci del Cao.
CSW condivide le preoccupazioni espresse dai leader religiosi sul Decreto 92 sulle attività, “che contiene una terminologia vaga e ambigua, e pone le basi per l'introduzione di nuovi ostacoli burocratici alle attività pacifiche e legali dei credenti”. Ricorda poi le notizie di gravi violazioni delle libertà sulle comunità cristiane protestanti negli altopiani centrali e del nord-ovest, e sulle comunità cattoliche in varie parti del paese. Incoraggia, dunque, il Relatore speciale a incontrare queste comunità. (PA) (Agenzia Fides 22/7/2014)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network