http://www.fides.org

News

2014-07-05

ASIA/IRAQ - A Kirkuk le Chiese assistono i rifugiati musulmani durante il Ramadan

Kirkuk (Agenzia Fides) - Nella città di Kirkuk, le Chiese sono intensamente impegnate nell'assistenza ai rifugiati – in larghissima maggioranza musulmani - fuggiti da Mosul e dai villaggi finiti sotto il controllo degli insorti sunniti, nel nord dell'Iraq. Fonti locali, consultate dall'Agenzia Fides, riferiscono che tutte le risorse economiche messe in campo dalla Chiesa caldea vengono destinate alla distribuzione quotidiana di pacchi viveri a più di 500 nuclei familiari di sfollati, ospitati in moschee, scuole, centri sportivi, ostelli. Le famiglie cristiane giunte a Kirkuk dopo l'offensiva delle milizie degli insorti – guidate dai jihadisti dello Stato Islamico dell'Iraq e del Levante (ISIL) – sono meno di cinquanta. Nei prossimi giorni la comunità caldea di Kirkuk dovrebbe inaugurare una nuova iniziativa mirante a distribuire condizionatori d'aria alle famiglie che vivono ammassate in spazi ristretti, per rendere parzialmente sostenibile il caldo soffocante ai musulmani che stanno vivendo il mese sacro del Ramadan.
Fin dal 9 giugno, davanti all'offensiva dei miliziani dell'ISIL, Kirkuk è finita sotto il pieno controllo delle milizie curde dei Peshmerga. I soldati curdi hanno organizzato intorno alla città due linee di difesa militare che finora hanno dissuaso attacchi e incursioni da parte delle milizie sunnite in azione nel convulso scenario nord-iracheno. La città non vive nemmeno i problemi di approvvigionamento idrico e energetico che hanno colpito Mosul e i villaggi della Piana di Ninive. (GV) (Agenzia Fides 5/7/2014).

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network