http://www.fides.org

News

2014-05-28

AMERICA/REPUBBLICA DOMINICANA - Non possiamo rimanere indifferenti di fronte alla criminalità, tutti siamo responsabili

Santo Domingo (Agenzia Fides) – Tutti i membri della società sono responsabili della situazione in cui vive il paese riguardo alla criminalità e non possono essere indifferenti: lo ha affermato l’Arcivescovo emerito di Santo Domingo, Sua Ecc. Mons. Pablo Cedano Cedano. La nota inviata a Fides da una fonte locale riferisce che l’Arcivescovo ha affermato che la criminalità è una realtà seria e dolorosa, causata dalla mancanza di fede, dalla mancanza di Dio e dell'amore al prossimo. Eliminare coloro che commettono atti criminali non è la soluzione, questi devono pagare le conseguenze dei loro gesti con il carcere.
"Noi tutti dobbiamo cercare la soluzione e in qualche modo siamo tutti responsabili, anche perché la famiglia è quella che educa, e quando non ci riesce, possono accadere tutte queste cose, malgrado ci siano anche altri fattori. E’ molto doloroso vedere che ogni giorno c'è maggiore criminalità e più crimini, non possiamo rimanere indifferenti, dobbiamo pregare ma anche lavorare" ha detto Mons. Pablo Cedano Cedano, parlando ieri al termine della presentazione di una proposta di modifica alla riforma del lavoro presentata dalla Conferenza Episcopale Dominicana, attraverso il Centro domenicano di consulenza e ricerca giuridica (CEDAIL). (CE) (Agenzia Fides, 28/05/2014)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network