http://www.fides.org

News

2014-05-13

AFRICA/KENYA - “Il Kenya da oasi di pace è divenuto campo di gioco dei terroristi. Occorre agire” afferma il Cardinale Njue

Nairobi (Agenzia Fides)-“Nelle ultime settimane diversi keniani hanno perso la vita in attacchi terroristici, incidenti stradali, rapine, suicidi, per aver bevuta birra adulterata, e in alcuni casi di fame. La circolazione di armi da fuoco nel Paese è allarmante. Un Paese che era stato definito un’oasi di pace nella regione è diventato un campo da gioco del terrorismo”. Lo ha detto il Cardinale John Njue, Arcivescovo di Nairobi e Presidente della Conferenza Episcopale del Kenya, nella conferenza stampa al termine dell’Assemblea Plenaria dei Vescovi. Il Cardinale Njue ha così richiamato le autorità nazionali ad adempiere al mandato costituzionale di salvaguardare la vita degli abitanti del Paese.
Secondo quanto riporta l’Agenzia CISA di Nairobi, il Cardinale Njue ha anche sottolineato la necessità di rafforzare il servizio di intelligence nazionale (National Intelligence Service- NIS). “Alcune delle cose che accadono in Kenya non sarebbero accadute se il sistema di intelligence fosse stato efficiente. Il sistema di intelligence diventa sempre più importante ed è una sfida per il governo di considerare il suo rafforzamento” ha affermato il Cardinale.
A queste parole si sono aggiunte quelle di Sua Ecc. Mons. Zacchaeus Okoth, Arcivescovo di Kisumu e Presidente della Commissione Episcopale “Giustizia e Pace”, che ha chiesto di accelerare la riforma della polizia perché cresce di giorno in giorno il senso di insicurezza nel quale vive la popolazione: “Siamo pieni di paura, anche quando preghiamo in chiesa, fuori ci sono poliziotti per proteggerci. Nei bus ormai la gente si sente insicura”.
Nelle ultime settimane una serie di attentati terroristici ha colpito la capitale Nairobi e Mombasa, prendendo di mira in particolare gli autobus.. Ha infine suscitato allarme la morte di più di 80 persone che hanno consumato birra illegale e adulterata comprata in alcuni esercizi commerciali. (L.M.) (Agenzia Fides 13/5/2014)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network