http://www.fides.org

News

2014-03-24

AMERICA/MESSICO - “Riavviare l’evangelizzazione”: Mons. Pierre per i 50 anni della diocesi di Veracruz

Veracruz (Agenzia Fides) – Il Nunzio apostolico in Messico, l'Arcivescovo Christopher Pierre, ha presieduto le celebrazioni per il 50.mo anniversario della fondazione della diocesi di Veracruz (Messico), e durante la celebrazione ha deplorato i livelli di violenza che sconvolgono la regione, sia lo stato del Michoacán che il resto del paese. Secondo la nota inviata a Fides, Mons. Pierre ha sottolineato che la violenza rappresenta una perdita di valori nella società, proprio per questo motivo ha lanciato un appello ad impegnarsi nella nuova evangelizzazione.
Alla celebrazione, svoltasi sabato 22 marzo al Centro Multiculturale e sportivo di Boca del Rio (World Trade Center), hanno partecipato centinaia di fedeli riunitisi per l'occasione. L’Arcivescovo ha detto che la Chiesa deve guidare tutta la comunità a riscoprire i valori del rispetto della vita, le persone, il rifiuto della violenza e della corruzione. Occorre riavviare il lavoro di evangelizzazione per combattere la perdita della fede nella società, e riprendere una serie di valori ereditati dalle famiglie di un tempo, proprio ora – ha affermato il Nunzio -, che ricordiamo i cinque decenni della diocesi di Veracruz, da dove i primi evangelizzatori si sono sparsi nel continente. Veracruz infatti si trova sulla costa dell’Atlantico, rivolta verso Cuba e Santo Domingo.
Alla fine della celebrazione il Vescovo di Veracruz, Sua Ecc. Mons. Luis Felipe Gallardo Martin del Campo, SDB, ha parlato dell'importanza storica della diocesi per l'evangelizzazione del Messico e del continente. Ora è tempo di andare a cercare le "pecorelle smarrite" che si sono allontanate dalla religione: "purtroppo il 50 per cento dei parrocchiani non frequentano la Messa e la nostra sfida è di farli tornare a partecipare, un compito enorme" ha detto.
La diocesi di Veracruz è suffraganea dell'arcidiocesi di Jalapa, ed è stata eretta il 9 giugno 1962 da Papa Giovanni XXIII.(CE) (Agenzia Fides, 24/03/2014)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network