http://www.fides.org

News

2014-03-22

ASIA/CINA - Nuovo reliquiario di Santa Teresa di Lisieux nella diocesi di Hai Men

Hai Men (Agenzia Fides) – Un nuovo reliquiario con le reliquie di Santa Teresina di Lisieux, Patrona delle Missioni, sarà inaugurato ad aprile nella Cattedrale della diocesi di Hai Men (Nan Tong), nella provincia di Jiang Su, in Cina continentale. Secondo le informazioni pervenute all’Agenzia Fides da fonti della Chiesa locale, le reliquie sono state ritrovate l’anno scorso, durante una sistemazione dell’archivio diocesano e di alcuni oggetti personali appartenuti a Sua Ecc. Mons. Simon Zhu Kai Min, primo Ordinario dell’allora vicariato apostolico di Nan Tong, e poi della diocesi, eretta nel 1946. Mons. Simon Zhu Kai Min venne ordinato in Vaticano da Papa Pio XI nel 1926, con il primo gruppo di Vescovi cinesi.
Ricerche approfondite hanno confermato che si tratta di reliquie di primo grado di Santa Teresa del Bambino Gesù, che vennero consegnate a Mons. Zhu durante il suo pellegrinaggio a Lisieux nel gennaio 1927, dopo la consacrazione episcopale in San Pietro avvenuta il 28 ottobre 1926. Il Vescovo venne accolto dalla sorella maggiore di Santa Teresina che, secondo documenti storici, desiderava che uno dei primi Vescovi di origine cinese portasse le reliquie della Santa in Cina, per consentirle così di stare vicino ai cattolici cinesi e di incrementare la missione.
Appena rinvenute le reliquie, la diocesi di Hai Men si è messa in contatto con la diocesi di Lisieux, ricevendo la conferma della loro autenticità e l’approvazione per la costruzione di un reliquiario da collocare in Cattedrale. Sempre nella diocesi di Hai Men sorge il famoso Santuario mariano pontificio di Lang Shan, che ogni anno accoglie migliaia di fedeli da tutta la Cina nel mese mariano. La diocesi vuole quindi che il Santuario mariano ed il reliquiario di Santa Teresina diventino, nel prossimo mese di maggio, i punti di riferimento della devozione mariana e di un nuovo slancio dell’evangelizzazione dei cattolici cinesi. (NZ) (Agenzia Fides 2014/03/22)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network