http://www.fides.org

News

2014-02-24

AMERICA/COLOMBIA - Colombiani espulsi dal Venezuela: i Vescovi delle zone di frontiera impegnati per aiutarli e per la pace

Cucuta (Agenzia Fides) – I Vescovi delle diocesi che si trovano lungo la frontiera tra la Colombia e il Venezuela hanno accolto con favore l'iniziativa del capo dello Stato venezuelano, Nicolas Maduro, di convocare una conferenza di pace nazionale per mercoledì 26 febbraio al fine di superare la crisi sociale che da tre settimane ha provocato nel paese morti, feriti e un clima di violenza generale. Questa crisi, come informa la nota inviata all’Agenzia Fides da una fonte locale, sta creando una serie di gravi problema anche nella zona di frontiera, dove la popolazione deve affrontare la mancanza di cibo e il blocco parziale delle comunicazioni, oltre a gestire un gran numero di colombiani che vengono espulsi dal Venezuela.
“Siamo preoccupati per la situazione dei colombiani che sono stati espulsi dal Venezuela – ha detto il Vescovo di Cúcuta, Sua Ecc. Mons. Julio César Vidal Ortiz -. Costoro hanno la famiglia in Venezuela, e quando li prendono per deportarli, tolgono loro i documenti e poi li rimandano in Colombia, così creano un conflitto... Noi cerchiamo di aiutarli, attraverso il Banco Alimentare e tramite i padre Scalabriniani, perché arrivano qui senza niente".
Il Vescovo di Cúcuta, segnala la nota, ha aggiunto: "stiamo pregando insieme e stiamo anche organizzando un incontro ecclesiale, perché abbiamo la ferma intenzione di esprimere con la nostra presenza una testimonianza di pace. Sarà una riunione di tutti i Vescovi delle diocesi di frontiera del Venezuela, da Maracaibo a Apure, con tutti i Vescovi di frontiera della Colombia, da Guajira a Arauca". La data della riunione sarà annunciata questa settimana, nel frattempo i Vescovi continuano ad invitare alla calma ed al rispetto. Nelle ultime ore nelle città di Tachira e Cucuta si sono svolte manifestazioni per la pace che hanno visto la partecipazione di tutta la popolazione residente. (CE) (Agenzia Fides, 24/02/2014)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network