http://www.fides.org

News

2013-12-02

AFRICA/EGITTO - Approvata la bozza di Costituzione. La Sharia riconosciuta come “fonte del diritto”. Vietati i Partiti religiosi

Il Cairo (Agenzia Fides) - Nel preambolo già approvato per consenso della bozza della nuova Costituzione egiziana si conferma che “i principi della Sharia (legge islamica) sono la preminente fonte del diritto”, ma si stabilisce che l'ultima parola sull'interpretazione di tali principi spetta alla Corte costituzionale e non all'Università di al-Azhar o alle scuole coraniche vicine ai movimenti islamisti. Lo confermano fonti del Patriarcato copto cattolico, consultate dall'Agenzia Fides.
Nel voto finale di sabato 30 novembre l'Assemblea costituente - formata da 50 rappresentanti del popolo egiziano – ha approvato anche l'articolo 11, che vincola lo Stato a garantire piena eguaglianza di diritti civili, politici e economici tra uomini e donne, e adeguata rappresentanza parlamentare al sesso femminile. L'Assemblea costituente ha rinviato al prossimo Parlamento l'eventuale istituzione di “quote” di rappresentanza parlamentare riservate a fasce specifiche della popolazione (come i giovani, o i cristiani, o i contadini, o le donne stesse).
Durante una conferenza stampa svoltasi nel pomeriggio di sabato 30 novembre, il Presidente dell'Assemblea costituente Amr Moussa ha confermato che la bozza di testo costituzionale approvato contiene 247 articoli, dei quali 42 sono stati stesi ex novo dall'Assemblea.
La proposta di carta costituzionale bandisce i Partiti religiosi e garantisce ai cristiani e agli ebrei libertà di culto e di edificazione di luoghi di preghiera. Il nuovo testo costituzionale sarà sottoposto a referendum popolare nella seconda metà di gennaio 2014. L'articolo che in queste ore sta suscitando proteste popolari è quello – dalla formulazione ambigua - che garantisce alle Forze armate la possibilità di sottoporre ai tribunali militari tutti coloro che sono accusati di aver attaccato postazioni e territori controllati dall'esercito. (GV) Agenzia Fides 2/12/2013).

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network