http://www.fides.org

News

2013-10-31

VATICANO - Il Card. Filoni a Lahore: “essere pienamente cristiano ed essere pienamente pakistano non è una prospettiva contraddittoria”

Lahore (Agenzia Fides) – “È con piacere immenso che oggi posso incontrare tutti voi; direi che attraverso voi incontro tutta la Chiesa di questo nostro amato Paese” ha detto il Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, nell’omelia durante la concelebrazione eucaristica che ha presieduto questa mattina nella Cattedrale di Lahore, presenti Vescovi, sacerdoti, religiose e religiosi, seminaristi, catechisti e rappresentanti della comunità diocesana. Il Prefetto del Dicastero Missionario, che domani presiederà l’ordinazione episcopale del Vescovo di Faisalabad (vedi Fides 30/10/2013), ha proseguito: “Desidererei che questi miei sentimenti raggiungessero tutti i nostri fratelli e sorelle nella fede, e che mai abbiano la sensazione di essere lasciati soli. Voi siete la parte più nobile – anche a motivo delle circostanze e delle difficoltà – della Chiesa Universale, come altre comunità nel mondo che testimoniano con coraggio, ogni giorno, la propria fedeltà a Cristo e alla Chiesa”.
Prendendo spunto dalle letture del giorno, il Cardinale ha sottolineato che “in ogni circostanza e in ogni occasione, Cristo è il nostro punto di riferimento… anche nelle difficoltà, e persino nelle persecuzioni” come ci insegna l’Apostolo Paolo, ed ha aggiunto: “desidero al tempo stesso rafforzare la vostra perseveranza e incoraggiarvi a proseguire sempre nel bene e nella pace”. Quindi il Prefetto del Dicastero Missionario ha messo in evidenza che “essere pienamente cristiano ed essere pienamente pakistano non è una prospettiva contraddittoria. In questa terra di molte nazionalità etniche, di molteplici espressioni culturali e linguistiche, dove l’Islam è religione predominante, il Cristiano è a casa, e nella diversità trova non opposizione ma ricchezza di vita; l’uniformità, infatti, impoverisce, mentre la diversità stimola”.
I cristiani sono chiamati ad essere sale e luce in ogni circostanza e luogo, ha quindi sottolineato il Card. Filoni, che ha spiegato: “il sale non sostituisce l’alimento, ma lo rende saporito, né la luce cambia la realtà, bensì la illumina. Avere in sé questa chiara visione ci aiuta a comprendere la vostra vocazione, il perché voi siete qui, il vostro compito e la missione affidatavi dalla Divina Provvidenza”. Al termine dell’omelia, il Prefetto del Dicastero Missionario si è rivolto alla comunità diocesana di Lahore riassumendo in poche parole il senso della vocazione e della missione di ognuno: “pace, comprensione, fedeltà, dialogo, carità, perdono, misericordia, salvezza”. (SL) (Agenzia Fides 31/10/2013)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network