http://www.fides.org

News

2013-09-16

ASIA/FILIPPINE - Attacchi aerei sui ribelli a Zamboanga: i Vescovi di Mindanao chiedono un cessate-il-fuoco

Zamboanga (Agenzia Fides) – Mentre le forze governative hanno lanciato attacchi aerei sui ribelli del "Moro National Liberation Front" (MNLF), asserragliati con oltre 100 ostaggi in un quartiere di Zamboanga, città sull’isola di Mindanao, nell’estremo Sud delle Filippine, i cittadini sfollati sono saliti a 70mila e si trovano in centri di assistenza dislocati nel territorio. Secondo fonti locali, il primo bilancio di quattro giorni di combattimenti, da quando il governo di Manila ha scelto “l’opzione militare” per risolvere la crisi, è di 62 morti, fra i quali 51 guerriglieri e 5 civili.
I Vescovi e la società civile di Mindanao chiedono un “cessate-il-fuoco” immediato e si appellano alle forze governative e ai ribelli perché si trovi una soluzione pacifica al conflitto. In un comunicato congiunto inviato all’Agenzia Fides, i 18 Arcivescovi e vescovi dell'isola invitano il governo e MNLF “ad aprire con u urgenza un tavolo di negoziato e a dialogare”, dato che “lo scontro armato porta solo vittime e genera nuova violenza”. Da quando è iniziato l'assedio, Zamboanga è “virtualmente paralizzata” e la gente “è in uno stato di terrore”, notano i presuli. “ Siamo profondamente addolorati e turbati da questa terribile tragedia per la vita umana e per i beni di molte famiglie. Esprimiamo la nostra solidarietà a tutti i musulmani e i cristiani colpiti, affermano. “Condanniamo il terrorismo che è stato inflitto a una città intera. Condanniamo l' atto disumano di utilizzare gli ostaggi come scudi umani”, aggiungono, ribadendo la piena disponibilità della Chiesa ad assistere gli sfollati e incoraggiando anche l’amministrazione locale e le organizzazioni non governative a contribuire fattivamente all’assistenza dei profughi. I Vescovi, infine, si impegnano a coinvolger anche “altri capi religiosi musulmani, cristiani e indigeni a pregare e lavorare per la pace”. (PA) (Agenzia Fides 16/9/2013)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network