http://www.fides.org

News

2013-08-29

AFRICA/CONGO RD - Nuovi bombardamenti su Goma, ma i ribelli avrebbero subito pesanti perdite

Kinshasa (Agenzia Fides)-Ancora bombardamenti su Goma, il capoluogo del Nord Kivu (nell’est della Repubblica Democratica del Congo) dove l’esercito regolare congolese, appoggiato dalla Brigata d’intervento dell’ONU, sta combattendo contro i ribelli dell’M23.
Almeno due proiettili di artiglieria hanno colpito Goma la sera del 28 agosto, affermano all’Agenzia Fides fonti della società civile locale. I colpi, uno dei quali è caduto nei pressi dell’aeroporto, hanno ucciso un Casco Blu tanzaniano e ferito almeno 22 persone. Le nostre fonti affermano che nonostante il bombardamento, “le perdite inflitte all’M23 sono incalcolabili sul piano materiale ed umano. Abbiamo appreso che l’M23 e i loro alleati dell’RDF (Rwanda Defence Forces, l’esercito rwandese) avrebbero perso diversi uomini, tra cui degli ufficiali”.
La società civile del Nord Kivu denuncia l’appoggio fornito dall’esercito rwandese all’M23, affermando che forti contingenti di truppe rwandesi sono schierate in due località al di là della frontiera e si apprestano a bombardare i soldati congolesi per appoggiare l’M23 in fuga.
La società civile del Nord Kivu denuncia inoltre che anche gli ultimi colpi d’artiglieria che hanno colpito Goma sarebbero stati sparati dal territorio del Rwanda. “Apprendiamo- dice infine il comunicato inviato a Fides- che il colonnello Ninja, ex FDLR (Fronte Democratico di Liberazione del Rwanda), ora passato all’esercito regolare rwandese, ha ricevuto l’ordine dalla gerarchia militare del Rwanda, di lanciare un assalto su Goma. Avvertiamo quindi le autorità governative, la MONUSCO e le missioni diplomatiche accreditate nelle RDC” perché impediscano l’offensiva. (L.M.) (Agenzia Fides 29/8/2013)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network