http://www.fides.org

News

2013-07-22

AMERICA/MESSICO - Basta con estorsioni e minacce ai preti e alle parrocchie: denuncia del Vescovo di Cuernavaca

Morelos (Agenzia Fides) – Un prete è stato vittima di estorsione, minacciato di morte, e oggetto di un tentato omicidio: un episodio che ha destato profonda preoccupazione in Sua Ecc. Mons. Ramon Castro Castro, Vescovo di Cuernavaca, diocesi in cui si è verificato l’episodio. Come appreso dall’Agenzia Fides, ieri il Vescovo, alla fine della Messa celebrata nella Cattedrale di Cuernavaca, ha dichiarato: “E' stata un'esperienza brutta e molto forte: parlo dell'estorsione e delle minacce di morte, che poi sono divenute un tentato omicidio. Oltre a questo caso, l'estorsione è avvenuta anche in altre parrocchie, in particolare con telefonate intimidatorie. In questo caso, però, gli aggressori sono andati personalmente a minacciare e dire: paga o ti uccidiamo”. Mons. Ramon Castro Castro, proprio per la sicurezza del sacerdote coinvolto, non ha voluto rivelare il nome o la parrocchia a cui il prete appartiene.
Come riferiscono a Fides fonti locali, la violenza sociale è diffusa nello stato di Morelos, nel Messico centromeridionale. Mons. Castro Castro ha potuto constatare questa triste realtà durante le visite alle parrocchie che sta compiendo in questo mese di luglio: è la sua prima visita pastorale per prendere conoscenza del territorio, in quanto è appena stato nominato Vescovo di questa diocesi. Il Vescovo ha riferito: “Quello che ho trovato nelle dieci parrocchie che ho visitato è un grande amore verso Dio e anche una grande speranza della popolazione. Prego Dio perché tutti i fedeli e tutta la comunità civile diocesana vedano il Vescovo come strumento di Dio per contribuire a trovare la pace sociale. Abbiamo bisogno di questa pace per poter camminare serenamente per le strade. La violenza e l'insicurezza devono scomparire: questo mi chiedono in tanti”. La violenza in Messico è diventata il problema maggiore del paese, legata soprattutto ai cartelli della droga e alle bande criminali. (CE) (Agenzia Fides 22/07/2013)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network